ODG contro al Corruzione – Spostare i controlli sulle cause vere

odg-2017“Si accerta capacità contributiva inesistente ai danni delle piccole imprese”

“SPOSTARE I CONTROLLI DALLE PMI AL SETTORE PUBBLICO ALLARGATO”

L’appello lanciato da Luciano Dissegna, esperto di Fisco

ODG 2016

Quasi mille miliardi di crediti insoluti derivanti da controlli fiscali e contributivi. Controlli che per il 90% sono a carico dei piccoli imprenditori. Questa situazione, secondo Luciano Dissegna, rischia di portare il nostro tessuto produttivo al collasso. Dissegna, vicentino, tributarista e arbitro Consob, ex dirigente dell’Agenzia delle Entrate (da cui si è dimesso, nel 2009, in polemica con i metodi accertativi dell’ente) ed ex sindaco di Romano d’Ezzelino, da anni si batte contro le ingerenze del Fisco ai danni sopratttutto delle pmi nostrane. L’Agenzia, ribadisce, continua di fatto ad accertare capacità contributiva inesistente, in spregio all’articolo 53 della Costituzione, secondo cui “tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva”.
Per questo Dissegna lancia un appello: ognuno si rivolga ad un amministratore locale del proprio Comune, chiedendogli di approvare un ordine del giorno per spostare le verifiche ai grandi gruppi legati agli appalti pubblici, dove, spiega, come insegna tra gli altri lo scandalo Mose, si annidano le vere corruzione ed evasione.
Radio Veneto Uno 16/3/16

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...